I PENSIERI DI LINDA

LA CONOSCENZA

LA CONOSCENZA

L’uomo, una volta trovata una qualunque situazione che ritiene di conoscere e che gli consenta di stare nella propria zona di comfort,  per quanto sia anche consapevole che questa situazione abbia degli aspetti negativi non trascurabili, il più delle volte sarà portato a viverla e riviverla ancora.

L’aspetto da non trascurare in questa riflessione, che è anche un po’ culturale per l’italiano medio, è quello della scarsa attitudine alla disciplina, che essa sia il rispetto delle regole o quella che porta a seguire un percorso di conoscenza. Si cerca sempre la strada apparentemente più facile e rapida per arrivare ad ottenere un risultato, con la conseguenza che il risultato è effimero.

Prendete ad esempio mio nonno, ha iniziato a spendere una quota fissa crescente della pensione al gioco del Lotto una volta fatto un terno (su tutte le ruote poi…). La circostanza gli ha fatto credere che fosse facile ripetere il risultato ottenuto senza fatica. Alla fine ha soltanto perso tanti soldi mentre avvenivano sporadiche piccole vincite che lo illudevano.

In tutto ci vuole impegno e metodo, nulla può essere creato dal nulla se non in rari casi fortunati.

Ma anche io, come mio nonno, ho avuto le occasioni per dimostrare la mia scarsa disciplina all’investimento… ma di questo parlerò nelle prossime storie.

 

LA PEM-SIONE!

Ma ci rendiamo conto che il nostro sistema Pensionistico sta per affondare?
Un articolo pubblicato su Econopoly ha addirittura paragonato l’INPS a un enorme schema Ponzi, ossia una catena di Sant’Antonio che deve il suo nome al truffatore italo-americano Charles Ponzi.
In poche parole il nostro sistema pensionistico è finanziato con i contributi dei lavoratori attivi: ossia i contributi dei lavoratori di oggi pagano le pensioni agli anziani di oggi e a loro volta le riceveranno dai lavoratori di domani. È un sistema cosiddetto a ripartizione in cui si garantisce l’equilibrio intergenerazionale intervenendo sulle aliquote contributive e sull’età pensionabile.

LA PEM-SIONE

 

L’INVESTITORE RESPONSABILE

INVESTITORE LUNGIMIRANW (2)

L’investitore responsabile è colui che genera profitti nel lungo periodo, diversifica gli investimenti  ed i rendimenti attesi ed il fattore di rischio sono due variabili correlate.

Chi riesce ad ottenere dei rendimenti del 300% in pochissimo tempo ti sta sicuramente truffando.

Nel mondo del trading per avere successo occorre considerare tre fattori chiave:

  • L’analisi di Mercato: quando e come operare;
  • Il Money Management: gestione del rischio;
  • Psicologia: gestione dell’emotività.

Se vuoi approfondire i concetti enunciati in precedenza non esitare a contattarmi.

 

I RISULTATI

RISULTATI

“Se vuoi avere successo nella vita trova qualcuno che ha raggiunto i risultati che tu desideri ed emula i passi che ha compiuto. Così potrai raggiungere anche tu gli stessi risultati”.

Bhé quel qualcuno l’ho trovato e spero con il suo esempio di ottenere nel tempo gli stessi risultati.

Sicuramente occorrerà fare qualche sacrificio in termini economici sopratutto per chi non ha grossi capitali da parte e perseverare,  ma il tempo ripagherà tutto.

Nel mondo degli investimenti  come nel mondo del Forex diffidate da chi vi mostra risultati di breve periodo.

Prendete in considerazione solo conti capitalizzati, di lungo periodo e certificati.

Questi risultati li potete visualizzare soltanto qui in MYFXBOOK .

 

L’EDUCAZIONE FINANZIARIA

educazione f

A scuola nessuno ci insegna come investire il proprio denaro che si guadagnerà con il duro lavoro. Questa materia sarebbe fondamentale perché lavorare tanto e poi non saper gestire i guadagni rende inutile tutti gli sforzi. La mancanza di questo tipo di educazione porta la maggior parte di noi ad investire scegliendo i canali più conosciuti e pubblicizzati quali banche, assicurazioni, poste. Inoltre, la maggior parte della gente si affida a questi enti e siccome lo fanno tutti a maggior ragione ci si sente più facilmente portarti a seguire il gregge ed a sentirci rassicurati. Tuttavia considerando tutti i casi di gente truffata da investimenti suggeriti dalle banche negli ultimi anni, ci si dovrebbe chiedere se davvero sia opportuno affidarsi a queste soluzioni di investimento che bene che vada sono poco redditizie.

Ho conosciuto un settore alternativo di investimento che mi sta dando soddisfazioni: il  Mercato Forex ovvero il Mercato delle Valute.

Come si dovrebbe fare per tutti gli investimenti, esso va studiato e compreso ed una volta fatto porta a guadagni ed anche la soddisfazione di essere artefici diretti di questo guadagno.

Ho conosciuto ed imparato ad investire nel Mercato Forex grazie alla guida ed al supporto  di un gruppo di cui ne faccio parte. Per maggiori dettagli non esitare a contattarmi.

 

 

 

ROMPI LE CATENE

ROMPI

“Abbatti i muri, spezza le catene, rompi gli schemi, zittisci il silenzio. Solo così potrai essere un vincitore”.

Da un sondaggio condotto su Twitter qualche giorno fa  è emerso che ben il 50% degli utenti è un lavoratore dipendente.  Mi chiederete: e tu Linda in quale categoria rientri allora? Bè sono ben 10 anni che svolgo  egregiamente un lavoro da dipendente ma nello stesso tempo cerco di rientrare in quel piccolissimo 16% di Investitori  che fanno lavorare i soldi al posto proprio. Allora mi chiederete: ma come tu  invece di impiegare il tuo tempo a lavorare per guadagnare vuoi far lavorare i tuoi soldi per te! Ebbene si, esiste un modo per ottenere tutto questo  ed è la costanza, la disciplina, lo stare lontano dai guadagni facili, dalle truffe sul web e da investimenti rischiosi. Solo la corretta informazione ci può rendere liberi.

Io ringrazio tutti i giorni il Gruppo di cui ne faccio parte che non ha mai tradito le mie aspettative e giorno dopo giorno cresco con loro mentalmente ed economicamente!

Vuoi sapere come?

Per informazioni non esitare a contattarmi!

Un caro saluto

Linda F.